Dipinti a trompe l’oeil, ossia ad inganno visivo
("Le pareti ingannevoli")

In questa galleria mostro alcuni miei dipinti murali a Trompe l'oeil, cioè dipinti dove la scena raffigurata si colloca in uno spazio che si estende illusoriamente oltre la parete od il soffitto, ma in maniera coerente con l'ambiente reale.
Questo avviene grazie al fatto che gli elementi architettonici presenti nel dipinto vengono disegnati con la prospettiva dal punto di vista di chi lo osserva.

Dipinto a trompe l'oeil di Francesco Farolfi sulla parete di un bagno. Firenze 1995
Dipinto a trompe l'oeil con vista prospettica dal basso, eseguito da Francesco Farolfi a Pisa nel 2015
Dipinto a trompe l'oeil con vista prospettica dall'alto, eseguito da Francesco Farolfi a Pisa nel 2015
Dipinto su tela applicato ad un soffitto, con scorcio dal basso di balaustra. Eseguito da Francesco Farolfi nel 1994
Dipinto a trompe l'eil con scorcio visto dal basso, con ritratto di una cane su una terrazza con balaustra. Eseguito da Francesco Farolfi a Firenze nel 1992
Dettaglio di un dipinto a trompe l'oeil su un soffitto. Eseguito da Francesco Farolfi a Foiano della Chiana, in Toscana, nel 2017
Dipinto a trompe l'oeil sulle pareti di una cucina, con balaustra e ritratto di gatto, eseguito da Francesco Farolfi a Firenze nel 2012
Dettaglio di un dipinto a trompe l'oeil eseguito da Francesco Farolfi su una porta scorrevole. Firenze 2014